Intormativa

Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili, anche di terze parti, per il corretto funzionamento e per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione 'Cookie Policy'

Approvo

Incontro con Carlos Samper del Partito Comunista Cubano per dire NO internazionalista al Blocco e alla guerra economica, contro ogni forma di aggressione dell'imperialismo alle rivoluzioni socialiste di Cuba e Venezuela

Dopo il successo unitario dell’ultimo sit-it contro il Blocco Economico a Cuba, avvenuto la settimana scorsa dinanzi l’Ambasciata Statunitense, con la presenza qualificata di politici, sindacati, associazioni e centri sociali, con la significativa presenza dell'Unione Sindacale di Base USB, affiliata alla Federazione Sindacale Internazionale, il Capitolo italiano di Intellettuali e movimenti sociali in Difesa dell'Umanità, la Rete dei Comunisti, il Partito di Rifondazione Comunista, il Partito Comunista Italiano e la presenza dell'informazione libera e alternativa come Contropiano, Radio Onda d'Urto, Controlacrisi, Radio Città Aperta, l’ Ass. la Villetta per Cube e l’ Ass. Nuestra America, hanno proseguito il comune impegno per il NO internazionalista al Blocco e alla guerra economica, contro ogni forma di aggressione dell'imperialismo alle rivoluzioni socialiste di Cuba e Venezuela, per l'autodeterminazione di tutti i popoli, predisponendo un interessante dibattito tenutosi giovedì, 3 Novembre, dalle ore 17:30, nella sede dell' Ass. La Villetta per Cuba (via Degli Armatori n.3, quartiere Garbatella). Il primo intervento è stato quello del prof. Luciano Vasapollo dell'Università la Sapienza di Roma, che ha chiarito la sempre più urgente necessità di difendere il principio di autoderminazione dei popoli. Ha rilevato come il pretesto d’intervento per fini umanitari (ad esempio, quanto accade in questi giorni in Venezuela) delimiti e svuoti l’autonomia economica e politica dei popoli. Azioni utili esclusivamente per imporre una sudditanza alle nazioni e alle genti che mostrano avere tuttora una relativa indipendenza in ambito economico e politico. In questo senso, il prof. Luciano Vasapollo ribadisce la sua piena solidarietà al governo Maduro, vittima di uno spregiudicato attacco economico, politico ed informativo volto a piegare il paese, per allineare il Venezuela a logiche neoliberiste e globaliste.   E’ intervenuto anche il compagno Carlos Samper del Comitato Centrale del Partito Comunista Cubano, membro dell’Ufficio Relazioni Internazionali di Cuba, che ha illustrato i notevoli progressi compiuti dallo Stato cubano in materia di pluralismo religioso e dialogo tra le varie fedi. A Cuba sempre più numerose sono, non solo le realtà cattoliche, disseminate in ogni quartiere, ma anche le chiese protestanti e la Chiesa Ortodossa. Inoltre Cuba vanta la presenza di un’antica e consistente comunità giudaica e di una ramificata realtà “santera” (l’antica religione dei cubani afrodiscendenti). Il Compagno Carlos Samper ha chiarito come a Cuba, la presenza di numerose fedi, è garantita da un clima politico che prevede espressamene dialogo inter-religioso e che promuove l’ecumenismo. Padre Massimo Nevola ha continuato a illustrare quanto già affermato dal Compagno Carlos Samper, chiarendo meglio il ruolo politico e sociale delle religioni a Cuba. Il Presidente dell' Ass. la Villetta per Cuba, Luciano Iacovino, ha illustrato l’ urgenza di continuare a combattere contro il Blocco economico a Cuba che continua a provocare forti danni all’ economia cubana, limitando il diritto allo sviluppo del popolo di Cuba. Interviene anche il compagno Mauricio Martinez Duque, Consigliere Politico dell’Ambasciata di Cuba in Italia, che ha illustrato i numerosi sacrifici attraversati dal popolo cubano per preservare la dignità e il decoro di tutta la cittadinanza cubana, anche nei periodi politici ed economici più bui, come il “periodo especial”.

Si è discussa ulteriormente l’ultima votazione ONU contro il Blocco Economico a Cuba e la creazione di una delegazione italiana che partirà per il Parlamento Europeo per la raccolte firme per il conferimento del Premio Nobel per la Pace a Fidel Castro. Infine la Partigiana Tina Costa è intervenuta introducendo l’importante ruolo della Campagna per il No al Referendum Costituzionale, precisando che la Costituzione Italiana, tra le più evolute e complete del mondo, riporta oggi molti aspetti del tutto inattuati. Un’eventuale vittoria del “si” rischia di completare un disegno di svuotamento della stessa Costituzione, suggerito dalle banche dagli affari internazionali. Al termine dell’incontro, il prof. Luciano Vasapollo ed il Presidente dell’ ass. la Villetta per Cuba, Luciano Iacovino, annunciano un imminente viaggio a Bruxelles con una nuova organizzazione in via di costruzione, per la promozione della candidatura di Fidel Castro al premio Nobel per la Pace.

Presidenza della Villetta per Cuba

Associazione Nuesta America

 

Morte funzionario italiano, sospesa per motivi di cordoglio la partecipazione alla manifestazione per il Venezuela

I seguenti firmatari che erano fra gli organizzatori comunicano che non parteciperanno alla manifestazione di solidarietà al Venezuela bolivariano prevista per oggi a Piazza Vidoni alle ore 18.00, come segno di rispetto e cordoglio per Mauro Monciatti, dipendente del Consolato italiano a Caracas, ritrovato morto, in circostanze ancora da chiarire, nella sua abitazione nel quartiere di Altamira nella giornata di ieri.

Leggi tutto...

Ingerenza dell'Osa contro il Venezuela, immediata mobilitazione

Con una decisione gravissima e senza precedenti, il segretario generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), Luis Almagro, ha attivato oggi il meccanismo della ‘Carta Democratica’ per quanto riguarda il Venezuela.

Leggi tutto...

Solidarietà al Psuv venezuelano


Cari compagni del PSUV, dell'intero Polo Patriottico, e tutti i compagni del Governo Bolivariano Chavista del Venezuela, siamo con voi e con tutto il popolo mobilitato in tutte le strade e le piazze del Venezuela in difesa della rivoluzione socialista.

Leggi tutto...

I nostri contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I nostri tweet